Le politiche per la tutela della salute mentale

La costruzione partecipata del Piano d’Azione sulla Salute mentale

 

1. I workshop locali (gennaio - giugno 2017)

2. La costituzione dei Tavoli tematici (luglio-ottobre 2017)

3. Il lavoro dei Tavoli tematici (ottobre-dicembre 2017)

Allegato: Report sui workshop territoriali

 


 1. I° workshop locali (gennaio - giugno 2017)

All’inizio del 2017 si è costituito il Gruppo regionale che coordina il processo inclusivo. E’ composto da 12 esperti in materia, provenienti da aziende sanitarie, associazioni di famigliari e utenti, erogatori di servizi, università.

Il processo inclusivo ha preso avvio sul territorio tra maggio e giugno 2017 con la realizzazione di 5 workshop a Omegna, Ivrea, Torino, Alessandria, Cuneo. Complessivamente hanno preso parte ai workshop 240 persone.

Ciascun workshop è stato strutturato in diverse sessioni di discussione e confronto, ricorrendo alle metodologie del word cafè e dei nominal groups. Complessivamente sono state realizzate 20 world cafè e 20 nominal groups su tre ambiti: la prevenzione e la promozione della salute, la cura, i percorsi di emancipazione ed abilitazione.

I partecipanti ai lavori dei workshop locali hanno identificato 25 tematiche prioritarie che rappresentano il punto di partenza per la prosecuzione dei lavori.

Allegato: Report sui workshop territoriali

 

2. La costituzione dei Tavoli tematici (luglio-ottobre 2017)

Per proseguire il processo partecipativo di elaborazione del PASM sulla base degli esiti dei workshop territoriali il Gruppo regionale che coordina il processo nel mese di luglio ha deciso la costituzione di tre tavoli di lavoro tematici: 1) tavolo sui percorsi di prevenzione e promozione della salute 2) tavolo sui percorsi della cura 3) tavolo sui percorsi di emancipazione e abilitazione.

Componenti dei tavoli tematici

Ogni tavolo è composto da 14 membri , in modo da dar voce ai diversi mondi che si occupano di salute mentale.
Per comporre i tavoli sono state raccolte le candidature dei soggetti interessati.124 persone si sono candidate a partecipare alla prosecuzione del processo inclusivo: 74 nei workshop e 50 in seguito ad un re-call di inizio agosto. A ciascun soggetto è stato poi chiesto di indicare le proprie preferenze in merito ai tavoli tematici e la disponibilità a partecipare a tutti gli incontri previsti. In questa fase 86 persone hanno espresso le proprie preferenze in merito al tavolo su cui lavorare, 26 si sono dichiarate indisponibili, 12, pur contattate più volte via e-mail e telefonicamente, non hanno risposto.

Nei casi in cui le candidature sono risultate superiori ai posti disponibili è stata data la possibilità ai candidati di ritirarsi volontariamente ed, in ultima analisi, si è fatto ricorso alla selezione casuale, effettuata in seduta pubblica martedì 10 ottobre 2017 presso la sede dell’Ires.

 

3. Il lavoro dei Tavoli tematici (ottobre-dicembre 2017)

Ciascun tavolo tematico realizzerà 4 riunioni della durata di circa 3 ore presso la sede dell’IRES Piemonte a Torino, nel periodo compreso tra ottobre e dicembre 2017.
Il primo incontro di ciascuno dei tavoli prenderà le mosse dai temi prioritari emersi dai workshop. Alternando fasi di lavoro in piccoli gruppi e sessioni plenarie, l’incontro sarà finalizzato ad individuare un elenco di obiettivi perseguibili da parte del PASM.

Il secondo incontro si proporrà di individuare un elenco di possibili azioni utili a perseguire gli obiettivi identificati nel corso del primo incontro.

Il terzo ed il quarto incontro dei tavoli sarà dedicato a sviluppare la progettazione delle azioni che abbiano un ampio consenso tra i partecipanti e che siano considerate attuabili da parte del gruppo regionale che coordina il processo.

 


I componenti dei tavoli tematici

I 14 membri di ciascun tavolo sono così composti:

  • 5 membri provengono dalle Asl (di cui 4 dai Dipartimenti di salute mentale e 1 da altri servizi),
  • 4 dalle Associazioni di utenti e famigliari,
  • 1 da Enti gestori dei servizi socio-assistenziali,
  • 1 da Enti locali o altri Enti pubblici,
  • 2 da Cooperative, Fondazioni o altri erogatori di servizi,
  • 1 dal Gruppo regionale che coordina il percorso.
  Iscriviti alla nostra newsletter:      

siti tematici

area riservata

search

IRES Piemonte • Istituto di Ricerche Economico Sociali del Piemonte • P.Iva 04328830015
© 2017 All Rights Reserved • Website and design SHOWBYTE

Search